Tour Uzbekistan Classico - KING HOLIDAYS

Tour Uzbekistan Classico

1° Giorno - Italia/(Istanbul)/Urgench/Khiva
Partenza dall'Italia il giorno prima con volo di linea per Istanbul. Arrivo, cambio di aeromobile e proseguimento per Urgench. Pernottamento a bordo. Arrivo all'aeroporto di Urgench in primissima mattinata. Incontro con la guida locale e trasferimento a Khiva. Sistemazione nelle camere riservate. Tempo libero per un pò di riposo. Pranzo in un ristorante locale. Dopo il pranzo inizio della visita di Khiva, gioello dell’Asia Centrale. Khiva è una città affascinante e particolare, diversa dalle altre città dell’Asia Centrale. Khiva consiste di due parti: Ichan Kala “dentro alle mura” e Dishan Kala “fuori dalle mura”, la città antica viene considerata un museo a cielo aperto. Si visiteranno: la Madrassa di Amin Khan e il Minareto “Kalta Minor” (1852-1855) alla porta d’ovest di Ichan Kala; la Residenza Kunya Arc (“vecchia fortezza”, X-XIX sec.) è il primo palazzo a Khiva. Al suo interno si trovano l’harem, la zecca, la moschea e la prigione; la Madrassa di Mukhamed Rahim Khan II (1871) costruita su indicazione di Rahim Khan, l’ultimo khan della citta’; il Mausoleo di Pakhlavan Makhmud (XIV - XIX sec), sacro mausoleo con il suo incantevole cortile e la splendida decorazione a piastrelle, è uno dei luoghi piu’ belli della città; la Madrassa e il minareto di Islam Khodja (1908-1910) i monumenti islamici più recenti di Khiva. Il minareto, decorato con fasce di piastrelle turchesi, assomiglia piuttosto a un insolito e incantevole faro. Con i suoi 56m. è il più alto dell’Uzbekistan; la moschea Juma “moschea del venerdi’’ (X-XVIII sec), è interessante per le 218 colonne di legno che sostengono il tetto; il Palazzo Tosh Hovli (XIX sec) all’interno di questo palazzo, il cui nome significa “casa di pietra”, si possono ammirare le decorazioni piu’ sontuose di Khiva; il Mausoleo di Seyid Allaudin (XIV sec) significativo soprattutto perchè si tratta del monumento più antico della città ancora in piedi; nuova scuola russa (l’inizio XX sec). Pranzo in ristorante locale in corso di visita. Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel.

2° Giorno - Khiva/Bukhara
Prima colazione e partenza per Bukhara (auto/minibus/pullman o treno). Pranzo lungo la strada nel deserto a Chaykhana o in treno. Nel pomeriggio arrivo a Bukhara, trasferimento e sistemazione in hotel nelle camere riservate.
“Bukhoro-i-Sharif”, la sacra, la nobile, capitale del regno samanide nel IX secolo e tornata agli sfarzi a partire dal XVI sec., Bukhara è di una bellezza e di una ricchezza inaspettate, e forse per questo colpisce ancora maggiormente il visitatore. Cena in un ristorante locale, pernottamento in hotel. 

3° Giorno - Bukhara
Prima colazione e partenza per la visita della città: il Mausoleo dei Samanidi (IX-X sec) è uno degli edifici più antichi e meglio conservati della città, ed è estremamente interessante. Fu costruito dai Samanidi per celebrare il capostipite della
loro dinastia, da cui prende il nome, che venne sepolto al suo interno insieme ad alcuni discendenti; il Mausoleo “Chashma Ayub” (XII-XVI sec) costruito sopra una sorgente. Il nome significa “fonte di Giobbe”; la Moschea “Bolo Khauz” (1712-1713) in quel epoca era la principale moschea del Venerdì; la fortezza dell’Ark (X-XX sec) rappresenta la degna conclusione della visita nel centro della città vecchia; si prosegue con il complesso Poi Kalon che include tre costruzioni: la Moschea Kalon “grande” (XVI sec), il Minareto Kalon (XII sec), una struttura incredibile, alta 46m e con fondamenta profonde 10m. Di fronte alla moschea, con le sue luminose cupole azzurre che contrastano con il colore marrone
che la circonda, sorge La Madrassa di Miri Arab (XVII sec). Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriiggio proseguimento della visita con i Mercati coperti di Bukhara (XVI sec): Toki-Zargaron (il mercato dei gioiellieri), Toki-Telpak-
Furushon (il mercato dei venditori dei cappelli), Toki-Sarrafon (il mercato dei cambiavalute); la Madrassa di Ulugbek (1417) una delle tre madrasse fatte costruire da Ulugbek, le altre si trovano a Gijduvan e a Samarcanda e La Madrassa di Abdulazizkhan (1651-1652) situata proprio di fronte alla madrassa di Ulugbek; la Moschea “Magokki Attori” (XII-XVI sec) la moschea piu’ antica della regione: interessantissima per coloro che credono nell’esistenza di luoghi con proprietà spirituali particolari; il Complesso “Lyabi Hauz”, una piazza costruita intorno a una vasca nel 1620 (Lyabi Hauz significa “vicino alla vasca”) è il posto più interessante e tranquillo della città, all’ombra di gelsi antichi quanto la vasca. Il  complesso comprende la Madrassa, il Khonako di Nadir Divan Begi (1620-1622) e la Madrassa Kukeldash. Si potrà assistere al uno spettacolo folcloristico nella Madrassa di Nadir Divan Begi. Cena in un ristorante locale.
Pernottamento in hotel.

4° Giorno - Bukhara/Shahrisabz/Samarcanda
Prima colazione. Partenza per Samarcanda via Shahrisabz. Arrivo e visita dei monumenti più importanti. Shahrisabz è una piccola città a sud di Samarcanda. E’ la città natale di Amir Temur.  Ak Saray “palazzo bianco” (XIV-XV sec), la residenza di Amir Temur. Si potranno vedere le rovine del portale d’ingresso, alte quasi 40 m, guardando le quali si potrà indovinare le dimensioni del palazzo, ricoperto di splendidi mosaici non restaurati simili a filigrana; il complesso “Dorus Saodat” “residenza del potere” comprende Il mausoleo di Jahongir (figlio di Amir Temur) e la cripta di Amir Temur (XIV-XV sec); il Complesso “Dorut Tilovat” comprende La Moschea Kuk Gumbaz “cupola blu” (XV sec); il Mausoleo di Shamsiddin Kulyal (XIV sec); il Mausoleo “Gumbazi Saidon” (XV sec). Pranzo in un ristorante locale a Shahrisabz e partenza per Samarcanda. Samarcanda è una delle più antiche città del mondo, che ha prosperato per la sua
posizione lungo la Via della Seta, la principale via di terra tra Cina ed Europa. Fondata circa nel 700 a.C., era già capitale di Sogdiana sotto gli Achemenidi di Persia quando Alessandro Magno la conquistò nel 329 a.C. Dopo Alessandro Magno in quel territorio arrivarono gli Arabi, Gengis Khan e Amir Temur. Ancora oggi Samarcanda è una città magica e mistica conosciuta in tutto il mondo per la sua storia maestosa e indimenticabile. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in una casa tradizionale dove si potrà assistere alla preparazione del piatto tipico: il plov. Pernottamento in hotel. 

5° Giorno - Samarcanda 
Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita della città: il Mausoleo di Amir Temur (XV sec), un monumento incredibile che si distingue per la sua caratteristica cupola azzurra scanalata. Il Mausoleo della dinastia dei timuridi. Al centro del mausoleo si trova la lapide di Temur, formata un tempo da un unico blocco di giada verde scuro; la Piazza “Registan” (il posto della sabbia) (XV-XVII sec) comprende tre madrasse: la Madrassa di Ulugbek (XV sec) sul lato occidentale, è la più antica costruzione durante il regno di Ulugbek, la Madrassa Tillya Kori “rivestita d’oro” (XVII sec), situata tra le altre due, fu costruita per ordine di Yalangtush Bakhadur. Il suo fiore all’occhiello è la moschea, caratterizzata da elaborate decorazioni in oro, la Madrassa Sher Dor “dei leoni”(XVII sec), è costruita in modo da rispecchiare il più possibile la Madrassa di Ulugbek. I lavori di costruzione durarono 17 anni; la Moschea di Bibi Khanim (XV sec), all’epoca in cui fu costruita, era una delle più grandi dell’intero mondo islamico, di uno splendore incomparabile, secondo i testimoni dell’epoca; il mercato orientale “Siab”, si trova vicino alla Moschea di Bibi Khanim. Pranzo in un ristorante locale e proseguimento dell’escursione: l’Osservatorio di Ulugbek (XV sec), il nipote di Amir Temur era famoso come astronomo e scienziato, fece costruire durante il suo regno un osservatorio astronomico di sei piani. Di questo osservatorio rimane oggi solo una parte dell’astrolabio di 30 m.; la necropoli “Shahi-Zinda” - “il re vivente”(XI-XV sec), il più sacro, è un complesso di mausolei bellissimi intorno a quella che probabilmente è la tomba di Qusam Ibn Abbas, un cugino del
profeta Maometto che si dice abbia portato l’islam in questa regione nel VII secolo. Shahi-Zinda è uno dei luoghi più suggestivi della città. Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel. 

6° Giorno - Samarcanda 
Prima colazione. Proseguimento con la visita della città: il Mausoleo di San Daniele, luogo di pellegrinaggio da tutto il mondo,con la cripta di circa 18 metri. Secondo la leggenda la cripta è cresciuta a poco a poco; la Fabbrica della produzione di carta “Meros”, si trova vicino a Samarcanda, dove i maestri artigiani producono la carta fatta a mano secondo la tecnologia antica. Si potrà osservare il lavoro degli artigiani della ceramica, ricamo nazionale ecc.; sosta ad una fabbrica dei tappetti (fatti a mano). Escursione alla città di nuova costruzione "Città Eterna". Pranzo in un ristorante locale. Resto della giornata a disposizione. Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel. 

7° Giorno - Samarcanda/Tashkent (treno veloce) 
Prima colazione. Trasferimento in tempo utile alla stazione ferroviaria e partenza con il treno espresso “Afrosiab” per Tashkent. Arrivo e visita di mezza giornata della città: il Complesso “Khast Imam”, che include: la Madrassa di Barak Khan; La Mosche del Venerdi’ (Juma); il Museo “Moye Muborak” con manoscritti arabi e il corano più antico (VII sec.), il Mausoleo di Abu Bakr Kafol Shoshi; il “Chorsu Bazzar” – il più grande mercato orientale nell’Asia Centrale; la Madrassa “Kukeldash” (XVI sec.); il Museo “Delle Arti Applicate” Pranzo in ristorante locale in corso di visita. Resto della giornata a disposizione. Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel. 

8° Giorno - Tashkent/(Istanbul)/Italia
Nella notte tra il 7° ed 8° giorno trasferimento all'aeroporto di Tashkent in tempo utile per il disbrigo delle formalità d'imbarco. Partenza per Istanbul in primissima mattinata, arrivo e proseguimento in aereo per l'Italia.


NOTA BENE: l’itinerario potrebbe subire variazioni per motivi tecnici o di gestione dei siti, per chiusure dei monumenti dovuti a festività/eventi o per necessità delle autorità locali. Non verranno effettuati rimborsi per eventuali visite perse.

 

Tour di Gruppo

PREZZO A PARTIRE DA

Quota a persona in camera doppia,
cambia
cambia
Ricerca Annulla

Dove

Khiva - Bukhara - Samarcanda - Tashkent

itinerary-group Tour di gruppo

Minimo 2 / Massimo 8 persone

Calendario partenze garantite 2024:

Giugno 02* 06* 13 20 27  
Luglio 04 07 11 14* 18* 21
Agosto 04 08 11 15 22 29
Settembre 08 12 19 22 26  
Ottobre 03 06 17 20 24  
Novembre 03 07 10 14 21 28

NOTA BENE: Per le partenze con * il numero massimo dei partecipanti sarà 20 persone

Hotel previsti

Categoria standard (o similari)
Khiva             - Grand Vizyr
Bukhara        - Grand Boutique
Samarcanda - Shadil
Tashkent       - Simma

Le quote

LA QUOTA INCLUDE
• Voli di linea in classe economica (tariffa soggetta a disponibilità limitata) via Istanbul con franchigia bagaglio
• 7 pernottamenti in hotel della categoria indicata con trattamento di prima colazione (fino al 7° giorno)
• I pasti indicati nel programma di viaggio in ristoranti locali
• Trasferimenti, visite ed escursioni specificati nel programma di viaggio sulla base di servizi condivisi
• Guida locale parlante italiano durante il tour
 • Il trasporto si effettua con mezzi (auto/minibus o bus secondo il numero dei passeggeri) sempre dotati di aria condizionata
• Ingressi ai musei e monumenti indicati nel programma di viaggio
• Early check-in il giorno dell'arrivo
• Biglietto per il treno esxpresso "Afrosiab" - classe economy - da Samarcanda a Tashkent
• Spettacolo folcloristico alla Madrassa di Nadir Divan Begi
• 1 bottiglietta d'acqua 0,5l durante il tour
• Assistenza di ufficio corrispondente in loco
• Assicurazione medico-bagaglio

LA QUOTA NON INCLUDE
• Bevande ai pasti
• Facchinaggio
• Mance per guida ed autista 
• Tasse per fotografare i monumenti 
Tasse aperoportuali
• Extra in genere e/o di carattere personale
• Quanto non espressamente indicato alla voce “La quota include”.


NOTA BENE :
- In caso il 2° ed il 7° giorno non fosse possibile riconfermare il trasferimento in treno Khiva/Bukhara e Samarcanda/Tashkent il trasporto verrà effettuato con mezzi (auto/minibus)
- I pranzi e le cene previsti durante il tour in ristoranti locali saranno serviti con il seguente menù: un piatto di insalata, un primo piatto, un secondo piatto, dolce o frutta